Il Club

Chi siamo

Prato è conosciuta in tutto il mondo per la sua attività laniera. Da secoli i pratesi si sono occupati di filati e stoffe, dal cardato al tessuto più raffinato. Il pratese è sempre stato tanto “votato” al suo lavoro da trascurare le altre cose come l’arte, la cucina e via dicendo. Una delle eccellenze pratesi era - ed è ancora - la cinofilia con molti dei suoi appassionati che hanno raggiunto le vette più eccelse dell’allevamento: un nome su tutti è stato quello di Mario Querci che da tessitore è diventato, con l’affisso “Di Ponzano”, una pietra miliare nell’allevamento del Mastino Napoletano di cui, possiamo affermare, ha “dettato lo standard!”

Proprio per valorizzare la cinofilia pratese, nel 1995 un gruppetto di cinofili amanti dei cani da ferma, ebbero l’idea di riunire tutti gli appassionati della città e, presso la sede del Circolo Guido Giunti (fondata nel 1930) in via Torelli, fondarono il Gruppo Cinofilo Pratese (Delegazione Enci).

Animatore del gruppo e primo presidente fu Luciano Signorini, imprenditore tessile, ma cinofilo per vocazione: i suoi setter vinsero anche la Coppa Europa, massima manifestazione nel suo genere.

Oltre a promuovere prove di caccia pratica, nell'anno 1997, in seguito all' ingresso di nuovi soci nel Consiglio Direttivo, fu organizzata la prima Esposizione Nazionale di Bellezza - Enci con in palio il CAC che riscontrò la presenza di ben 550 cani e che si tenne nel Parco della Liberazione e della Pace (ex Ippodromo), tuttora sede delle nostre esposizioni: un doveroso "grazie" alla grande disponibilità dimostrata da parte del Comune e della Provincia di Prato nel concederci tale bellissimo luogo.
Fu un grande successo che si è ripetuto negli anni seguenti portando il GCP ha organizzare, nell'anno 2013, la prima Esposizione Internazionale Enci, con in palio anche il CACIB.
Ci preme ricordare che, nel 2011 Prato fu anche scelta, proprio grazie alla bellezza del posto, per le semifinali del Top Dog Italiano.

A partire dal 2001 il GCP organizzò, in località Casale di Prato presso il "Quagliodromo Bonechi", corsi di presentazione alle mostre

ANIMALI : Corso di handling al Quagliodromo Bonechi a Casale (Recensione del Giornale "Il Tirreno") 29 Giugno 2001
PRATO. Di fronte ad una attenta platea di umani è iniziato il corso di "handling" organizzato dal Gruppo Cinofilo Pratese nella verde cornice del Quagliodromo Bonechi, a Casale di Prato. Nel corso della prima lezione i partecipanti hanno avuto modo, prima di tutto, di conoscere il professor Richard Helmann,un americano nato vicino a New York quarant'anni fa e che da oltre venti vive in Italia, dove era venuto per studiare all'università ma, soprattutto,per inseguire la sua passione: i cani in generale, le razze nordiche in particolare. Dal primo cane (un siberian husky avuto in regalo a dodici anni) ad oggi la sua storia ha affascinato tutti i presenti: una passione fortemente voluta che, piano piano, si è avverata come in un sogno e, accanto ai cani,uno spaccato di vita dalla prima vespa scassatissima al furgone con aria condizionata e frigo (ovviamente per i cani). Tra gli allievi vi erano due enormi sorelle di razza Terranova, una collie appena laureata Campionessa Internazionale, e per finire con una bassottina che si è data un gran daffare per far notare la sua presenza malgrado la piccola mole. Tra gli umani anche una signora olandese,trapiantata a Pisa, con i suoi bellissimi setter irlandesi. Dopo una panoramica sui problemi delle varie razze in esposizione ed una lezione sui collari e sui guinzagli( non si deve trascurare alcun dettaglio) la lezione è finita ben oltre l'orario previsto.

Questi corsi hanno portato grande prestigio al nostro Gruppo perchè alcuni dei tantissimi cani che vi hanno partecipato sono poi diventati Campioni Mondiali, Europei, Internazionali, Italiani ed altro.

Nel 2004, in occasione della Mostra di Tessuti Scozzesi tenutasi presso il Museo del Tessuto, in collaborazione con Il British Consulate Florence, e dell' Assessorato allo Sviluppo Economico del Comune di Prato, il GCP organizzò, una piccola Expo tematica chiamata “Scozia a 4 zampe” nella quale il folto pubblico presente ebbe modo di ammirare le varie razze di origine “scozzese”, di conoscerne le differenze e di vedere all’azione i Border Collies alle prese con un gregge di oche (invece che di pecore!). (Vedi documentazione fotografica)

Rimanendo fedele allo spirito che animò i suoi fondatori, il GCP continua ad organizzare gare di caccia pratica su selvaggina naturale (con e senza abbattimento della preda) di importanza Nazionale, Esposizioni di Bellezza Internazionali, Nazionali e Regionali e le prove CAE 1° sia nell'ambito dell' Esposizione, sia in altre date per poter dare a tutti i proprietari di cani (anche meticci) del Comune di Prato e di altri Comuni ( è obbligatorio che i cani siano iscritti all’Anagrafe Canina e abbiano almeno 15 mesi di età) la possibilità di avere, dopo avere superato con un punteggio minimo di 75/100 le 10 prove di carattere previste dal Test, il Tesserino di cane Buon Cittadino, riconosciuto dall' Enci.

Da circa 15 anni il CGP si è trasferito nell'attuale sede di via del Romito, 57/b grazie all' ospitalità della Federcaccia Pratese; l' ufficio è aperto al pubblico nei giorni di martedi e giovedi dalle ore 8.30 alle ore 12.00.

In tutti questi anni, la grande la passione e gli ottimi risultati ottenuti dai nostri soggetti in tutto il mondo, ci sprona a continuare e a migliorare sempre di più la nostra presenza nel campo della Cinofilia.

Il Consiglio

  • FrancescoBini3
    Francesco Bini
    Presidente Gruppo Cinofilo Pratese

    Attuale Presidente del Gruppo Cinofilo Pratese e titolare dell' allevamento Drahthaar "vom Schwarzenquelle" dal 1992. Appassionato cinofilo e conduttore di cani da caccia, con i suoi soggetti ha vinto importanti gare in tutta Europa.

  • Andrea Langianni
    Consigliere e Responsabile per i commissari di ring

    Consigliere del Gruppo cinofilo Pratese, curatore delle relazioni con il consiglio regionale e responsabile dei  commissari di ring per l'esposizione cinofila internazionale di Prato. Andrea Langianni è anche allevatore professionale di Lagotto Romagnolo con affisso "del Carpino Nero" - www.lagottodelcarpinonero.it , allevamento che sta ottenendo importanti riconoscimenti sia in Italia che all'estero. il Langianni è anche un conduttore professionale di cani da esposizione "Handler"

  • damico3
    Loreto D’Amico
    Consigliere Gruppo Cinofilo Pratese

    Consigliere Gruppo cinofilo Pratese e Titolare della scuola di addestramento cani Arietor Prato www.arietor.it , figurante ufficiale SAS-ENCI.

  • MarioGiuseppePetri2
    Mario Giuseppe Petri
    Vicepresidente Gruppo Cinofilo Pratese

    Appassionato della Razza Pastore Scozzese a Pelo Lungo dal 1993. I soggetti dell'Affisso "dei Gherardini" hanno ottenuto risultati di prestigio sia sui Ring di tutta Europa che come riproduttori attraverso la loro progenie. Allevamento "dei Gherardini” www.colliesdeigherardini.it e.mail nadia_gherardini@libero.it

  • emiliano_mari2
    Emiliano Mari
    Consigliere

    Emiliano Mari Grande consigliere dal 2010 del Gruppo Cinofilo Pratese appassionato ed unico allevatore professionista di Bulldog Inglesi in toscana, ha allevato l'unico maschio Italiano diventato Campione Inglese nella storia del Bulldog (Heaven Bulls Johnny Deep), inoltre è anche un grande appassionato della razza Mastino Napoletano passione che gli è stata tramandata dal padre che da trent'anni ne possiede diversi soggetti, ed è quindi diventato collaboratore del famoso allevamento "Della Rocca di Sopra" dell' ingegner Meccoli Franco. www.wallacebulldog.com email: wallacebulldog@gmail.com